Informatica Giuridica: cos’è, perché è importante e come certificarsi

Informatica Giuridica: cos’è, perché è importante e come certificarsi

Informatica Giuridica: cos’è, perché è importante e come certificarsi

Beamat – informatica giuridica cos’è e perché è importante certificarsi

L’informatica giuridica, ovvero l’informatica applicata al diritto, è una conseguenza diretta della transizione digitale che l’Italia, come tutto il resto del mondo, sta affrontando negli ultimi anni e, con sempre più urgenza, a seguito dell’emergenza Covid-19.

La trasformazione digitale è infatti la grande protagonista del mondo professionale, ma anche personale, del popolo italiano e non c’è professione che non ne stia beneficiando.
Tanto sono importanti le competenze digitali, che il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri ha addirittura lanciato da poco l’iniziativa Repubblica Digitale, una strategia nazionale che ha l’obiettivo di “combattere il divario digitale di carattere culturale” presente in Italia e “sostenere la massima inclusione digitale”, favorendo lo studio - e la certificazione - delle competenze informatiche di ciascuno e del loro livello

Ovviamente, giurisdizione e legalità non sono da meno: anche questi settori stanno assistendo al processo di digitalizzazione per quanto riguarda modalità e procedimenti, come anche ad una dematerializzazione di documenti e aree di lavoro.

Da qui nasce la necessità di aggiornare le proprie competenze digitali in merito, non solo per rimanere al passo con i tempi, ma anche per garantire la propria sicurezza e proteggere il propri dati personali da eventuali attacchi virtuali e hackeraggi.

La sicurezza è infatti un aspetto fondamentale della professione di ciascuno di noi ed è importante svolgere il proprio lavoro in maniera protetta, specialmente quando si tratta di professioni riguardanti appunto l’ambito legale e giuridico.

Ed è qui che entra in gioco il programma di Informatica Giuridica che permette di verificare e certificare le competenze di ciascun professionista, assicurandosi che siano ben chiare le implicazioni legali e formali nell’utilizzo di tecnologia ICT.

Questo apprendimento e questa certificazione sono talmente importanti e necessarie che il D.lgs 179/2016 ha persino definito l’Informatica Giuridica una competenza fondamentale dei futuri cittadini digitali, come anche dei dipendenti e dei dirigenti della Pubblica Amministrazione.

Il percorso di certificazione in Informatica Giuridica

In cosa consiste quindi il percorso di certificazione in Informatica Giuridica? Come si fa a ottenere il certificato e a cosa serve?

Scopriamolo subito insieme!

Il percorso di certificazione in Informatica Giuridica si compone di quattro moduli:

  • Protezione dei Dati Personali: GDPR, Privacy e Sicurezza
  • Firma Digitale e Posta Elettronica Certificata
  • e-Governance e Amministrazione Digitale
  • Gestione documentale e conservazione dei documenti digitali

Ognuno di questi moduli mira ad approfondire e certificare delle competenze fondamentali per i professionisti del settore legale, giuridico e amministrativo, adeguando le proprie competenze anche e soprattutto a livello normativo.
Al termine di ogni modulo, a fronte del superamento dell’esame, i candidati otterranno la relativa certificazione e, una volta superati tutti i moduli con successo, sarà possibile ottenere il certificato in Informatica Giuridica Completo, altamente qualificante e riconosciuto a livello internazionale.

A chi si rivolge nello specifico il percorso di certificazione in Informatica Giuridica? I beneficiari principali di questa certificazione sono i dipendenti della Pubblica Amministrazione e degli Enti Locali, ma anche gli amministratori di sistemi e i responsabili della privacy di aziende pubbliche e private.
Così anche i responsabili dei sistemi informatici, i consulenti e i tecnici informatici, il personali scolastico e accademico di ogni tipo e livello, ma anche tutti i professionisti del settore legale, come avvocati, magistrati, notai e commercialisti.
Questa certificazione serve anche a qualificare le competenze in materia di funzionari delle forze dell’ordine, dipendenti di studi legali e gli studenti di materie tecnico scientifiche, economiche e giuridiche.

Perché l’Informatica Giuridica interessa un range così vasto di figure professionali appartenenti anche a settori così diversi tra loro? Perché riguarda un aspetto fondamentale della vita professionale di tutti noi: la nostra identità e la sua protezione.

I dati personali, come anche le documentazioni ufficiali, devono essere maneggiati e tutelati nel giusto modo, così da poter garantire la sicurezza di lavoratori e cittadini.
Si tratta di un passaggio talmente importante, che proprio la legislatura ha deciso di regolamentarlo e non lasciarlo al caso, rendendo obbligatori non solo determinati tipi di procedimenti e modalità, ma anche la certificazione delle competenze di coloro che tali procedimenti e modalità dovranno metterle in pratica.

Proprio come un ristorante non può operare senza la certificazione HACCP e un’azienda non può fare a meno dei controlli rispetto alla sicurezza delle proprie strutture, così i professionisti che si rapportano con materiale tecnologico e informatico devono essere in grado di comprovare le loro abilità in merito

Solo così potrà instaurarsi una Cultura e una Repubblica Digitale sicura, consapevole ed efficiente.

Informazioni e supporto

Per maggiori informazioni, non esitate a contattare il nostro staff a info.corsi@beamat.it per avviare il vostro processo di certificazione e progettare al meglio come prepararsi.

Articolo di BEAMAT
BEAMAT
La Redazione di Beamat si impegna ogni giorno per approfondire le tematiche più importanti del mondo del lavoro, dell’educazione e dell’innovazione.
La mission è ben precisa: contribuire a una Cultura Digitale utile, consapevole e sicura.

Questo sito fa uso di cookie tecnici propri e di terze parti, per finalità analitiche e statistiche. Cliccando su , chiudendo questo banner, proseguendo nella navigazione o compiendo altra azione positiva su questa pagina web il visitatore acconsente all'utilizzo dei cookie. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo di determinati cookie, consultare la privacy policy: Leggi di più