Beamat – Il Blog | Fatturazione elettronica: continuano le domande

Please enable JS

Blog

Fatturazione elettronica: continuano le domande

Fatturazione elettronica: continuano le domande

Jan 30/Alice Bellini
Continuano le domande sulla fatturazione elettronica e Beamat continua a sciogliere i dubbi di molti!

Continuano i dubbi e le domande sulla fatturazione elettronica, diventata obbligatoria a partire dal 1 gennaio 2019, e che vede molti professionisti ed aziende sperimentare alcune difficoltà su come gestirla e quali passi compiere per assicurarsi di essere in regola.
Sono in molti ad aver bisogno di consiglio e, nonostante le tante guide alla fatturazione elettronica, sorgono perplessità di ogni genere.

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato proprio qui sul Blog di Beamat un post sulle FAQ relative alla fattura elettronica e sono stati in tantissimi a scriverci a info@beamat.it, non solo per chiedere informazioni sui corsi di aggiornamento professionale per la fatturazione elettronica e la PEC, la Posta Elettronica Certificata, ma anche per chiedere aiuto e consulenza sulla fatturazione elettronica e su come gestirla.

Così, abbiamo deciso di condividere con tutti voi questi ulteriori dubbi e perplessità su come funziona la fatturazione elettronica, nel tentativo di rendere il processo di transizione il più facile ed efficiente per tutti.

Continuiamo quindi con lo scoprire quali sono i dubbi più comuni sulla fatturazione elettronica.

Dubbi e difficoltà sulla fatturazione elettronica

Una volta che la mia fattura ad una pubblica amministrazione è stata respinta, posso correggerla e rimandarla?

Una volta che il Sistema di interscambio scarta una fattura a causa del fallimento di una delle verifiche formali, la fattura in questione non verrà regolarmente emessa.
Colui che ha emesso fattura, quindi, verrà avvisato con una nota di scarto e potrà procedere alla correzione della fattura respinta.

La nota di scarto conterrà informazioni sul tipo di errore compiuto e, in base ad esso, varierà l’azione da compiere in merito per rendere valida la fattura.
Così, a seconda dell’errore, si potrà dover produrre un duplicato della fattura elettronica Xml già trasmessa e apporre una nuova firma digitale, oppure correggerne la nomenclatura, o correggerne il contenuto.
A questo punto, la nuova fattura dovrà essere nuovamente inviata al Sistema di interscambio.

La fattura elettronica scartata dovrà comunque essere conservata digitalmente, insieme alla notifica di scarto.

In termini di tempistiche, il Sistema di interscambio ha cinque giorni di tempo dalla data di emissione della fattura per scartare la stessa, come anche colui che ha emesso la fattura scartata ha cinque giorni di tempo per correggerla e inviarla nuovamente allo Sdi.
Se i cinque giorni vengono superati, si incorre nella violazione dell’articolo 6 del Dpr 633/72.

Quando mi affido a un intermediario, devo affidarmici totalmente, oppure posso decidere di delegare solo alcune parti della gestione della mia fatturazione elettronica?

Assolutamente sì, è possibile scegliere quali fasi delegare e quali fasi tenere sotto il proprio diretto controllo.
Proprio perché il processo di fatturazione elettronica è suddiviso in step, alcuni possono risultati più complessi, o più impegnativi di altri a livello di tempo.
Dunque si può decidere di delegare ad un intermediario ciò che ci riesce più difficile e tenere per noi il resto.

Uno dei ruoli più importanti che ricopre un intermediario è quello di effettuare non solo le operazioni a lui delegate, ma anche di effettuare un controllo preventivo sul file da inviare al Sistema di interscambio, così da evitare eventuali errori che potrebbero portare poi allo scarto del documento in questione.

Se lo step che volete delegare ad un intermediario è la sottoscrizione digitale della fattura, allora potrebbe essere una buona idea delegarlo interamente: l’intermediario a questo punto utilizzerà la propria firma digitale, garantendo così autenticità e integrità al processo.

In generale, è consigliabile delegare totalmente un intero step, così da rendere il processo più lineare sia per voi che per il vostro intermediario, evitando confusioni anche con il Sistema di interscambio.

Supporto e informazioni

Il nostro team continua a rimanere a vostra disposizione per scoprire quali sono i migliori corsi per aggiornarsi professionalmente sulla fatturazione elettronica e in generale per fornirvi consulenza in merito.
Vi aspettiamo!

Le notizie

Cookies

In base alla normativa in materia di privacy applicabile Beamat S.r.l., titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa l’utente che tale sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa l’informativa cookies completa.