Please enable JS

la Palestra digitale

su competenze e lavoro

Una palestra per i bisogni e i servizi dei professionisti ICT

Per i professionisti ICT, BEAMAT, in collaborazione con AICA, organizza una comunità di lavoro volta al miglioramento delle conoscenze dell’andamento del settore ICT a livello nazionale ed europeo, e all’approfondimento di competenze tecniche.
Attualmente sono attivi i seguenti servizi, altri potranno essere attivati a seguito di manifestazioni di interesse da parte degli specialisti ICT.

Partecipa alla Palestra digitale su competenze e lavoro

BEAMAT e AICA contribuiscono all’arricchimento del sistema professionale organizzando una serie di webinar su competenze e lavoro digitale, accessibili via web, in cui dibattere temi di interesse tra esperti del settore.

I WEBINAR DI BEAMAT

Il 17 aprile alle 17,30 si terrà il webinar

Le esperienze di un Project Manager in progetti ICT complessi, utili per la verifica delle competenze acquisite

Per iscriverti clicca qui, http://www.aicanet.it/dettaglio_evento/2089905.

Contribuisci al Forum dei professionisti digitali

Accedi al Repository dei contenuti professionali

BEAMAT e AICA mettono a disposizione dei professionisti ICT un repository con documenti e relazioni presentate ad eventi di interesse del settore ICT.
In particolare nel repository sono disponibili le presentazioni effettuate nei webinar della Palestra del professionista digitale.

Guarda i video di eCFplus

BEAMAT e AICA pubblicano su YOUTUBE i video degli interventi ai webinar della Palestra del professionista digitale.
Guardali.

Il 15 maggio alle 17,30 si terrà il webinar

Il percorso di carriera del CIO - Chief Information Manager e la trasformazione digitale dell’impresa

Per iscriverti clicca qui, http://www.aicanet.it/dettaglio_evento/2134266.

Contribuisci al Forum dei professionisti digitali

Il CIO è responsabile della governance del SIA-Sistema Informativo Aziendale ed è uno dei principali attori della trasformazione digitale delle imprese e delle organizzazioni pubbliche.
Nella evoluzione del suo mix di competenze è; riconoscibile un graduale prevalere delle competenze manageriali rispetto a quelle tecniche che comunque virano verso competenze più di tipo organizzativo.
La digitalizzazione infatti riguarda sempre di pi&eugrave; le varie funzioni che contribuiscono alla catena del valore e tocca il prodotto/servizio erogato al cliente finale e i processi di distribuzione, produzione e approvvigionamento presso i fornitori, con effetti su competitività e produttività.
La gestione riguarda sia i progetti innovativi che la erogazione dei servizi digitali al cliente finale.
Nell’allenamento del 15 maggio verranno approfondite le modalità; di riconoscimento del mix di competenze che da luogo al profilo del CIO, utilizzando come tappe i profili e-CF ricoperti dai testimoni.

I temi dell’allenamento

Le tappe della carriera professionale e manageriale di un CIO

  • Il ruolo del CIO nella governance dei processi di cambiamento aziendale
  • I principali profili di professionalità; riconoscibili nel percorso di carriera verso il ruolo di CIO
  • L’evoluzione del mix delle competenze tecniche e manageriali nei profili che contribuiscono a caratterizzare la carriera del CIO
  • Percorsi di qualificazione e certificazione potenzialmente utili

Il 19 giugno alle 17,30 si terrà il webinar

Le nuove configurazioni di competenze per la trasformazione digitale, secondo il Rapporto OCD 2018

La partecipazione è solo via web ed è libera previa iscrizione online sul sito AICA.

Roberto Bellini (AICA) ne discute con:
Giancarlo Capitani (Netconsulting) - Giordano Sassaroli (Elite) – Giuliano Pozza (AISIS)

L’Osservatorio delle Competenze Digitali (OCD) è il principale strumento di monitoraggio della evoluzione delle competenze digitali in Italia: il Rapporto 2018 riguarda tutte le competenze digitali, anche per i mestieri più tradizionali, in cui si rileva la necessità di possedere cultura e conoscenze digitali adeguate.
Nel prossimo webinar della Palestra verranno proposte alcune prime riflessioni su quanto emerso dalla ricerca 2018, in particolare del modo in cui nelle imprese e negli enti della PA gli specialisti digitali convivono e favoriscono l’arricchimento digitale delle competenze dei loro colleghi focalizzati sulla trasformazione digitale dei rispettivi processi di business. Parteciperanno all’approfondimento proposto da uno dei coautori del rapporto, anche un Chief Information Officer (CIO) e un Digital Innovation Manager, che guidano la trasformazione digitale nelle rispettive organizzazioni.

I temi dell’allenamento

I cambiamenti nelle configurazioni di competenze per la trasformazione digitale

  • I principali cambiamenti nello scenario delle competenze digitali per la trasformazione digitale
  • I nuovi mix di competenze tecniche riconoscibili per Professionisti e Manager digitali coinvolti nell’innovazione digitale
  • L’importanza crescente delle competenze personali e relazionali (soft) anche nelle professionalità a maggiore contenuto tecnico
  • Esperienze di sostegno alla acquisizione di competenze digitali in un sistema professionale esteso ai vari processi di business aziendali

Il 20 settembre alle 17,30 si terrà il webinar

Le competenze qualificanti del profilo del DPO nei processi di trasformazione digitale

La partecipazione è solo via web ed è libera previa iscrizione online sul sito AICA.
Agli iscritti verrà poi comunicato come accedere al webinar.

Roberto Bellini (AICA) ne discute con:
Giuseppe Mastronardi (Politecnico di Bari) - Filomena Polito (APIHM) – Marco Bozzetti (AIPSI)

Il DPO è; il profilo della nuova figura del responsabile della Protezione dei dati che l’impresa e l’ente pubblico debbono o possono mettere in campo secondo la direttiva europea GDPR 679/16 sulla privacy.
Le competenze del DPO sono sia di tipo legale che di tipo tecnico e comportamentale, e devono calarsi e contestualizzarsi nell’ambito dell’azienda/ente nella quale è; chiamato ad operare.
Con il GDPR e le sanzioni definite in caso di inadempienza, la privacy non può; più essere banalizzata o trascurata, ma richiede un approccio serio e continuo con impatti sugli aspetti organizzativi e del sistema informatico.
Il DPO è; chiamato a giocare il difficile ruolo di consulente, facilitatore e supervisore della privacy anche con i vertici di azienda/ente.
Nell’allenamento del 20 settembre verrà; approfondito e discusso il mix di competenze che da luogo al profilo del DPO

I temi dell’allenamento

Le competenze qualificanti nel profilo del DPO

  • Un profilo ancora in costruzione con normative in corso di consolidamento
  • Qualche indicazione sulle competenze attualmente rilevabili
  • Percorsi di qualificazione e certificazione del DPO secondo lo standard e-CF
  • Il ruolo del DPO nella governance della protezione dei dati nei processi di trasformazione digitale

Cookies

In base alla normativa in materia di privacy applicabile Beamat S.r.l., titolare del trattamento dei dati acquisiti tramite il presente sito, informa l’utente che tale sito web utilizza cookie di profilazione di terze parti al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate nell'ambito della navigazione in rete. La prosecuzione della navigazione, compreso lo scroll ed il click su elementi del sito, equivale a consenso. Per maggiori informazioni, anche in ordine ai cookies tecnici utilizzati dal sito, e per negare il consenso all’installazione dei singoli cookie è possibile consultare l’informativa cookies completa l’informativa cookies completa.